Ci occupiamo di diagnosi, cura e prevenzione delle patologie mentali

La ricerca dell’Istituto di Psicopatologia

Obiettivo delle ricerche dell’Istituto è il miglioramento delle cure dei disturbi dell’umore (depressione, disturbi bipolari) e d’ansia (disturbo di panico, disturbo ossessivo compulsivo, ansia sociale…).

Tutti gli studi condotti presso l’Istituto sono ispirati ai seguenti principi:

  • riguardano aspetti ancora controversi di clinica o di terapia
  • privilegiano la messa a punto di strategie di cura personalizzate che ottimizzino l’efficacia dei trattamenti già disponibili integrando, se opportuno, farmaci e psicoterapia.
  • producono risultati immediatamente applicabili all’attività clinica quotidiana

Le attuali linee di ricerca riguardano:

  • diagnosi e terapia della depressione mista (o “agitata”) (in collaborazione con l’Università di Pisa)
  • trattamento della depressione resistente
  • individuazione di sottotipi di disturbo bipolare (in collaborazione con l’Università di Pisa)
  • diagnosi e terapia del disturbo bipolare a cicli continui (in collaborazione con il Prof Joseph R Calabrese, Western Reserve University, Cleveland, Ohio, USA)
  • diagnosi e terapia del disturbo ossessivo-compulsivo (in collaborazione con l’Università di Pisa)

Per garantire l’indipendenza nell’organizzazione degli studi e nella valutazione dei risultati l’Istituto ha scelto di finanziarsi esclusivamente attraverso una propria Fondazione che raccoglie fondi da enti pubblici e privati, da cittadini e attraverso il 5 per mille.

Anche tu puoi sostenere la ricerca inviando

  • assegno non trasferibile intestato a “Fondazione dell’Istituto di Psicopatologia Onlus”.
  • bonifico bancario intestato a “Fondazione dell’Istituto di Psicopatologia Onlus” 
IBAN IT24Z0521603210000000020320 (nella causale del versamento scrivere sempre nome e indirizzo, altrimenti il contributo arriverà anonimo).
  • destinando il 5 per mille della dichiarazione dei redditi firmando nel riquadro “Finanziamento della ricerca scientifica e dell’università” e indicando il codice fiscale della Fondazione dell’Istituto di Psicopatologia: 97402890582 (il contributo è completamente gratuito per il contribuente).

Un sentito ringraziamento a tutti coloro che, attraverso donazioni liberali o devolvendo il 5 per mille della loro dichiarazione dei redditi alla Fondazione dell’Istituto di Psicopatologia, hanno contribuito alla realizzazione delle nostre ricerche i cui risultati hanno permesso da subito di curare in maniera più mirata ed efficace coloro che soffrono di disturbi dell’umore e d’ansia. Antonio Tundo