Ci occupiamo di diagnosi, cura e prevenzione delle patologie mentali

blog

Abbiamo letto: Calmo e attento come una ranocchia

Anche i bambini possono allenarsi a riconoscere meglio le proprie emozioni e migliorare la capacità di essere presenti.

Da praticante e istruttrice di programmi di mindfulness per la riduzione dello stress ho iniziato a leggere con grande curiosità “Calmo e attento come una ranocchia” di Eline Snel. All’inizio la lettura è andata subito sotto il controllo dello sguardo professionale interessato all’adattamento per l’infanzia del filo logico del protocollo per la riduzione dello stress attraverso esercizi semplici e divertenti. Poi l’occhio professionale ha ceduto definitivamente il posto alla prospettiva personale.
Mi sono rivista bambina e sono riaffiorati alla mente alcuni momenti di incomprensibile irrequietezza, quella facile distraibilità tanto disapprovata dagli insegnanti e stati emotivi che non sempre riuscivo a gestire.
Con l’esperienza di ora, sono certa che avrei tratto grande beneficio dagli esercizi di consapevolezza proposti da Eline Snel:
“Consulta il tuo bollettino meteo. Che tempo fa dentro di te…? Proprio come non ti è possibile cambiare il tempo che fa fuori, non puoi cambiare il tempo che fa dentro di te ma puoi dirigere la tua attenzione alle nuvole…a come sono in questo momento.”

“La rana rimane ferma e respira. Risparmia le energie e non si lascia trascinare da tutte le idee che le passano per la testa. La sua pancia si solleva e si abbassa, si gonfia un po’ e poi si sgonfia. Se può farlo una rana puoi farlo anche tu.”

In “Calmo e attento come una ranocchia” l’autrice racconta come, in compagnia di persone formate alla mindfulness e con esperienza nell’ambito dell’infanzia, o semplicemente di un genitore praticante di mindfulness, anche i piccoli possano trarre grande beneficio dall’allenarsi all’essere presenti e dall’osservazione delle proprie esperienze.
Un libro piacevole e leggero come un respiro, che consiglio a chi si interessa di consapevolezza e soprattutto alle persone che partecipano ai corsi per la riduzione dello stress che sempre più spesso mi chiedono: “Ma può essere utile anche per i bambini?”.
Si, può essere utile nei bambini così come nei ragazzi. Lo dimostra il recentissimo studio “School Based Mindfulness Instruction: An RCT.” pubblicato sulla rivista Pediatrics (la rivista ufficiale dell’American Academy of Pediatrics) in cui in studenti delle scuole medie (età media 12 anni) si assisteva ad un miglioramento delle funzioni psicologiche e ad una riduzione degli effetti negativi dello stress attraverso interventi di mindfulness.

Calmo e attento come una ranocchia. Esercizi di Mindfulness per bambini (e genitori)
Eline Snel
Red Edizioni, 2015