Ci occupiamo di diagnosi, cura e prevenzione delle patologie mentali

corsi

X Corso ECM 24-25 maggio 2019

Disturbi d’ansia: la guarigione è un obiettivo possibile?

Razionale scientifico e obiettivi del progetto formativo

I disturbi d’ansia e il disturbo ossessivo compulsivo rappresentano, secondo una recentissima e autorevole indagine epidemiologica, la patologia psichiatrica più diffusa con 275 milioni di persone (pari al 4% della popolazione mondiale) che ne soffre, soprattutto donne (170 milioni di persone) (Word Economic Forum Meeting, Davos, 2019).
L’origine di questi disturbi è oggi concordemente attribuita alla combinazione di fattori genetici, che comporterebbero disfunzioni neurobiologiche e neuropsicologiche, e psicologici, come traumi infantili, stress, ecc… Di conseguenza, per il loro trattamento nelle forme di lieve-media gravità si ricorre alla psicoterapia (prevalentemente cognitivo comportamentale ma in alcuni casi a orientamento dinamico) e in quelle più gravi e invalidanti alla terapia farmacologica (antidepressivi ricaptatori della serotonina, della serotonina e noradrenalina, triciclici, ma anche benzodiazepine e talvolta calcio-modulatori). L’integrazione farmaci e psicoterapia rappresenta la terapia di elezione nei casi non rispondenti all’uno o all’altro trattamento.

La terapia dei disturbi d’ansia sembrerebbe ormai chiaramente definita tanto da essere raramente oggetto di discussione nei congressi nazionali e internazionali o di pubblicazione su riviste indicizzate lasciando pensare che la guarigione sia alla portata di chiunque ne soffra. Ma è sempre così?

Obiettivo del corso è approfondire le tante problematiche ancora non risolte del trattamento dei disturbi d’ansia come, per esempio, l’influenza della comorbidità sulle cure, le situazioni in cui è preferibile la terapia dinamica alla terapia cognitivo comportamentale, quando è opportuno associare alla psicoterapia i farmaci e viceversa, l’efficacia e i limiti della terapia combinata, quando e come concludere la psicoterapia, ecc…. I temi saranno introdotti da colleghi con ampia esperienza clinica e, come sempre, discussi con il coinvolgimento attivo tutti i partecipanti

 

A breve il programma completo del corso.